Gli Stati Uniti valutano la nuova strategia contro Russia e Cina

(Fonte: www.ecplanet.com)

Mentre l’autorita’ di Washington non s’e’ mai fratturata e o e’ stata incoerente, Alfredo Jalife osserva le posizioni di Henry Kissinger e della Rand Corporation. Il leggendario stratega degli Stati Uniti deplora un mondo che non e’ governato da Stati sovrani, mentre la task force del complesso militare industriale valuta come Washington puo’ dominare il caos globale.

Mentre il potere globale va verso la multipolarita’, la rivista bimestrale statunitense The National Interest e il think tank Rand Corp (che i russi seguono da vicino) valutano il loro nuovo ruolo di fronte alla risurrezione militare della Russia e all’irresistibile avanzata geoeconomica della Cina.

Il numero di settembre-ottobre 2015 di National Interest solleva la questione degli obiettivi del potere degli Stati Uniti (1) e presenta l’intervista a Henry Kissinger, del suo comitato di redazione (2).

Da parte sua, la Rand Corp affronta gli avatar degli Stati Uniti sulla ridefinizione del nuovo ordine globale e ritiene che tutto sia cambiato nei giorni del caos del febbraio 2014, quando i soldati russi in uniforme ma senza insegne, s’infiltrarono in Crimea prendendone il controllo praticamente senza sparare un colpo.

Non e’ l’osceno travisamento dei fatti in questione, ma il fatto che il ritorno della strategica penisola di Crimea alla Patria significa per la Rand la fine dell’obsoleto ordine globale, riconoscendo che la Russia non va ignorata, mentre la paranoia statunitense dilaga nel mondo su minacce che possono sorgere sempre e ovunque. Una squadra di esperti della Rand ha elaborato un manuale strategico il cui obiettivo centrale e’ preservare l’ordine internazionale contro i disordini di ogni genere (3).

leggi tutto

(Tratto da: http:// www.ecplanet.com)

Be the first to comment on "Gli Stati Uniti valutano la nuova strategia contro Russia e Cina"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: