La curcumina per combattere il cancro, adesso è possibile: come ci sono riusciti

di Zeina Ayache

Nella curcuma c’è una sostanza, la curcumina, che è in grado di bloccare le cellule del cancro e sconfiggere la malattia. I ricercatori sono riusciti a trovare il modo di far affluire la curcumina nel sangue incrementando le possibilità di utilizzarla realmente come trattamento: ecco come funziona.

La curcumina, un estratto della Curcuma longa, è in grado di sconfiggere le cellule cancerose e adesso si può pensare seriamente ad una terapia visto che i ricercatori sono finalmente riusciti a sciogliere il pigmento in acqua. Ma cosa significa?

La curcumina contro il cancro. Precedenti studi hanno dimostrato che la curcumina è in grado di interferire con i processi biochimici delle cellule tumorali impedendone la proliferiazione. Ai tempi però i ricercatori dovettero fermarsi perché non si riusciva a trovare un modo efficace per permettere alla curcumina di entrare nel flusso sanguigno: veniva espulsa troppo rapidamente per poter colpire le cellule malate.

Sciogliere la curcumina. Adesso però i ricercatori dell’università di Illinois sono riusciti a trovare un modo per sciogliere la curcumina in acqua. “Quando vuoi somministrare un farmaco, questo deve essere solubile in acqua per poter fluire attraverso il flusso sanguigno”, spiega Santosh Misra, uno dei ricercatori. Gli esperti hanno creato un sofisticato complesso mettociclico utilizzando il platino che, non solo ha consentito di rendere solubile la curcumina, ma ha anche reso il mix 100 volte più efficace contro il cancro, nello specifico contro il melanoma e il cancro al seno, rispetto a quanto lo siano i due elementi separati. “Sappiamo che un farmaco si legherà a una certa “molecola ospite” se è presente la giusta ‘tasca’ “, spiegano i ricercatori che concludono “Abbiamo trovato la chiave per dimostrare l’efficacia della terapia e risolvere un problema di vecchia data con l’insolubilità della curcumina”.

Cosa fa la curcumina. La curcumina è in grado di prevenire la fosforilazione della STAT3, un fattore di trascrizione che porta alla crescita delle cellule del cancro e permette loro di sopravvivere. La combinazione tra curcumina e platino è in grado di uccidere le cellule malate frammentando il loro DNA. E non è tutto. La curcumina è in grado di attaccare le cellule staminali tumorali responsabili della ricrescita dei tumori riuscendo così a dimostrarsi ancor più efficace nella lotto contro il cancro.

Fonte: scienze.fanpage.it

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Le informazioni diffuse dal sito non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni e alle indicazioni dei professionisti della salute che hanno in cura il lettore, l’articolo è solo a scopo informativo.

Be the first to comment on "La curcumina per combattere il cancro, adesso è possibile: come ci sono riusciti"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: