BILDERBERG 2016 PER DISCUTERE DI TRUMP, RIVOLTE, MIGRANTI E BREXIT

(Di Paul Joseph Watson – infowars.com)

Il Gruppo Bilderberg si riunirà questa settimana a Dresda, Germania, per discutere i mezzi per prevenire la vittoria di Donald Trump, la possibilità di disordini di massa a seguito delle disuguaglianze nella ricchezza, la crisi migranti, così come sul voto nel Regno Unito per abbandonare l’Unione europea.

L’incontro influente di banchieri, politici, responsabili dei media e magnati degli affari ha la sua lista dei partecipanti ufficiali e l’ordine del giorno per il 2016.

Come al solito, l’elenco degli argomenti da trattare è estremamente vago:
• Attualità
• Cina
• Europa: migrazione, la crescita, la riforma, la visione, l’unità
• Medio Oriente
• Russia
• Stati Uniti, panorama politico, economia: la crescita, il debito, la riforma
• Sicurezza informatica
• Geo-politica dei prezzi dell’energia e delle materie prime
• Precariato e classe media
• Innovazione tecnologica

Tuttavia, possiamo facilmente dedurre dall’agenda e da alcuni dei nomi sulla lista dei partecipanti quello che il gruppo discuterà più in dettaglio.

La presenza del senatore anti-Trump, Lindsey Graham, è un segno evidente che il Bilderberg sta tramando per prevenire la vittoria di Trump e la conseguente sconfitta del candidato scelto dal Bilderberg – Hillary Clinton.

Come abbiamo riferito durante la conferenza dello scorso anno, il Bilderberg era sicuro che Clinton riuscisse a scrollarsi di dosso i suoi sfidanti, ma la campagna auto-finanziata di Trump e la sua opposizione pubblica al globalismo e ai commerci internazionalisti come il NAFTA hanno sconvolto le elite del Bilderberg.

Il Bilderberg discuterà ovviamente del Brexit – il voto refendario britannico per lasciare l’Europa – perché minaccia il futuro del superstato federale dell’Unione-Europea che è la creatura del Bilderberg stesso.

L’inclusione di “precariato e classe media” nella lista significa anche che il potente gruppo di pressione sta ruminando su come si possa sfruttare e gestire l’inevitabilità di più rivolte e disordini civili in Occidente, un tema fonte di preoccupazione per gli elitisti durante il vertice economico del 2015 a Davos.

“Precariato” descrive coloro che stanno lottando per sopravvivere nell’economia di oggi e che non hanno alcuna sicurezza di un salario a lungo termine. Studi hanno dimostrato che la disuguaglianza nella ricchezza aumenta la probabilità di disordini sociali di massa.

Sarà inoltre un argomento chiave di discussione l’inondazione dell’Europa con i migranti del terzo mondo, un processo che ha spinto gli elettori europei tra le braccia di partiti nazionalisti che in genere si oppongono al programma più ampio del Bilderberg.

Altri nomi interessanti sulla lista includono Richard Engel, capo corrispondente estero della NBC News.

Normalmente, un incontro semi-segreto di oltre 100 tra le persone più potenti del pianeta sarebbe una monumentale notizia scoop, ma non aspettatevi che Engel pronunci una parola.

Bilderberg opera sotto le Chatham House Rules, il che significa che nessuno dei partecipanti può rivelare le osservazioni formulate durante la conferenza.

Anche se è stato riportato dai media tedeschi che la cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe partecipato alla conferenza di quest’anno, il suo nome non compare nella lista.

Tuttavia, si tratta di una pratica comune per il Bilderberg di omettere i nomi dalla lista ufficiale, se la presenza di un individuo è politicamente sensibile.

Leggi tutto su:

http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=article&sid=4993

 

Be the first to comment on "BILDERBERG 2016 PER DISCUTERE DI TRUMP, RIVOLTE, MIGRANTI E BREXIT"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: