Auto elettrica e condivisa

di Dario Scacciavento – http://www.terranuova.it

In Europa si acquistano ancora poche auto elettriche, tranne che in Norvegia. Ma nel car sharing si stanno diffondendo sempre più, a cominciare da Milano…

L’auto elettrica, questa sconosciuta! Tutti ne parlano, molti la glorificano, ma ancora in pochi la comprano. Eppure il futuro sarà elettrico, e il potenziale di sviluppo di questo settore è davvero enorme, a cominciare dalla mobilità condivisa.
I numeri sono stati presentati al centro di “Milano Sharing City”, la due giorni di convegno promossa dall’Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio (AMAT) del Comune di Milano.
Secondo i dati ufficiali in Europa nel 2014 sono state vendute 57 mila auto elettriche a fronte di un mercato di 13 milioni di auto complessive. Il trend di crescita è molto buono (+61% rispetto al 2013) ma siamo ancora a livelli minimi di impatto sul mercato. Il paese più virtuoso in questo senso è la Norvegia che nel 2014 ha raggiunto una quota di venduto intorno al 15% sul totale delle nuove immatricolazioni. In Norvegia l’uso delle auto elettriche è concentrata soprattutto nell’area urbana di Oslo, dove questi veicoli possono accedere alle corsie preferenziali per i bus.
a Milano è nato lo scorso giugno il primo car sharing 100% elettrico italiano: Share’nGo, promosso da CS Group con una flotta di 150 auto che arriveranno a 500 veicoli entro fine anno. A ottobre ha preso avvio il servizio a Firenze (100 veicoli che arriveranno a 200 entro fine anno) e in Cina, a Lenzhou (3.500 veicoli) ed entro fine anno partiranno a Modena, Pisa e Roma. I veicoli elettrici sono stati progettati in Italia, sono a due posti e hanno una autonomia di 120 km, l’aria condizionata e il computer android a bordo.
Sul mercato è presente anche Aci Global, leader in Italia nell’ambito dell’assistenza stradale che ha iniziato un percorso che la sta portando a fornire servizi completi per una mobilità più agevole e informata. L’azienda è presente con un proprio car sharing in tre città: Verona, Firenze e Milano, dove da qualche settimana ha rilevato il controllo di GuidaMI. Si tratta solo di esempi, perché il car sharing elettrico si sta diffondendo ovunque. L’assenza di emissioni in città rende questa tecnologia particolarmente interessante, anche se bisogna sempre chiedersi come viene prodotta l’energia consumata. Una domanda sempre più determinante e che nel prossimo futuro non potremo più eludere.

Be the first to comment on "Auto elettrica e condivisa"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: