Il cloud computing arriva nelle università


Anche le università iniziano ad impiegare la tecnologia cloud. In questo ambito, si è recentemente distinta UNICUSANO (Università degli studi Niccolò Cusano), l’unica Università Telematica  con 40 sedi in tutta Italia e oltre 30 città sede d’esame.

La  tecnologia cloud computing consente l’erogazione di risorse informatiche, come l’archiviazione, l’elaborazione o la trasmissione di dati, in una logica di disponibilità on demand attraverso Internet, a partire da un insieme di risorse hardware e software messe a disposizione dal fornitore per l’utente, e facilmente scalabili in ragione delle specifiche esigenze del fruitore. I vantaggi sono legati alla economicità e alla estrema scalabilità del servizio.
Il rinnovo dei server per Unicusano è stata una esigenza fondamentale, poiché tutti i corsi seguono la modalità e-learning, per far fronte alle esigenze degli studenti, il cui numero ha ormai superato la soglia dei 15.000 iscritti.

Aruba, azienda leader nel settore, ha fornito la propria assistenza ad Unicusano creando un sistema che prevede l’abbandono dei server “fisici” a favore della tecnologia cloud.

La soluzione ricercata da Unicusano ha il vantaggio della “scalabilità” e dell’alta affidabilità grazie alla piattaforma basata su un’architettura cluster. La modalità di apprendimento e-learning adottata da Unicusano garantisce sempre il supporto dei docenti, pronti a rispondere alle domande degli studenti sia tramite mail sia in chat, allo scopo di fornire le informazioni necessarie agli iscritti. La possibilità, inoltre, di accedere ai materiali consultandoli direttamente dalla piattaforma consente a ciascuno di studiare secondo le proprie tempistiche e le proprie modalità di apprendimento e, soprattutto, in qualsiasi momento della giornata. Il livello di streaming è ottimale, così come la qualità video delle lezioni. Il tutto è garantito oggi dalla migliore tecnologia cloud che Aruba ha sviluppato per affrontare le esigenze di Unicusano.

La novità di Unicusano è stata presentata allo Smau,  l’evento che da 50 anni offre alle imprese capaci di fare dell’innovazione e del progresso il proprio principio ispiratore una vetrina in cui trovare e acquisire nuove idee. L’innovazione di cui lo Smau si fa sostenitore e ispiratore trova in Unicusano un ottimo rappresentante, motivo per il quale, nell’edizione 2015 dell’evento, è stata realizzata una case history sull’Università telematica, che ora è in finale per la premiazione.

Be the first to comment on "Il cloud computing arriva nelle università"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: