PROFUGHI, RIFUGIATI, CLADESTINI E…JIHADISTI

(Fonte: comedonchisciotte.net) DI PEPE ESCOBAR
sputniknews.com

Il problema dei rifugiati potrebbe diventare la perfetta scusa per ricreare una nuova guerra R2P (Responsibility to Protect): una Libia remix, con il combattere l’ISIL a camuffare malamente il vero piano, un cambio di regime a Damasco

Quindi l’Europa ha improvvisamente, miracolosamente ‘scoperto’ che la feroce guerra civile/per procura che sta flagellando la Siria dal 2011 e’ sfociata in una terribile crisi di profughi.

Lo Sturm und Drangeuropeo sul cosa fare circa il dramma dei rifugiati e’ senza precedenti nei tempi moderni. Il rancore pervade le linee di demarcazione tra paura ed intolleranza e generosita’ e solidarieta’.

All’interno di alcuni circoli progressisti, ci sono diffusi timori che l’attuale campagna dei media occidentali incentrata sul tema dei profughi potrebbe essere un modo per abituare l’opinione pubblica all’idea di una guerra totale in Siria prima della fine del 2015. (Tratto da: http://www.comedonchisciotte.net)

Be the first to comment on "PROFUGHI, RIFUGIATI, CLADESTINI E…JIHADISTI"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: