Soros parla di terza guerra mondiale tra Cina e Usa

(Fonte: www.ecplanet.com)

“Non e’ un’esagerazione” affermarlo, secondo l’investitore. Pechino: dollaro appartiene al passato. Finlandia allerta 900 mila riservisti “in caso di guerra”.

A meno che gli Stati Uniti non facciano ‘concessioni importanti’ e consentano alla valuta cinese di entrare a far parte del basket di divise del Fondo Monetario Internazionale, c’e’ il pericolo reale che la Cina stringa un’alleanza politica e militare con la Russia.

‘A quel punto la minaccia di una terza Guerra Mondiale diventerebbe reale’. A lanciare l’avvertimento e’ George Soros, illustre investitore che ha fatto fama e fortuna speculando al ribasso contro la sterlina e la lira a inizio Anni 90, in un intervento alla conferenza di Bretton Woods della Banca Mondiale.

Il futuro della geopolitica ed economia mondiale dipende molto da cosa succedera’ in Cina dal punto di vista politico ed economico.

Secondo Soros se i tentativi di Pechino di trasformare la propria economia da una macchina da esportazioni a un motore alimentato dalla domanda interna falliranno, c’e’ la possibilita’ che i leader cinesi optino per fomentare un conflitto esterno, che mantenga il popolo unito e garantisca una continuita’ di governo.

leggi tutto

(Tratto da: http:// www.ecplanet.com)

Be the first to comment on "Soros parla di terza guerra mondiale tra Cina e Usa"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: